Un nutrizionista spiega: cosa ti dicono le tue voglie sulla tua salute

Una delle cose più comuni che mi viene chiesto nella mia pratica nutrizionale è l’aiuto per vincere le voglie. Sono sempre indeciso su questo perché non credo che le voglie siano sempre una brutta cosa, a volte un desiderio è il modo in cui il nostro corpo chiede qualcosa che gli manca. Allo stesso tempo, riconosco che le persone spesso hanno bisogno di aiuto per gestire le loro voglie.

Cosa ti stanno dicendo le tue voglie

Le voglie tendono ad avere un brutto colpo perché i tipi di cibi che le persone spesso bramano (o credono di desiderare) di solito finiscono nella lista dei cattivi. Pensaci, raramente senti il ​​tuo amico lamentarsi delle sue voglie di broccoli fuori controllo, ma sentirai spesso parlare di voglie di cibi zuccherati, grassi o salati.

Ottenere il controllo inizia con la comprensione del significato delle tue voglie. È un desiderio fisico o emotivo? Sei veramente affamato, o sei annoiato, ansioso o in una routine?

Cambia le tue abitudini

Ad esempio, se in genere finisci un pasto con qualcosa di dolce, chiediti se hai davvero voglia di dolci o se è semplicemente diventata un’abitudine per te prendere i cioccolatini.

Se le tue voglie sono abituali, prova a sostituire il rituale con qualcos’altro. Consiglio spesso ai miei clienti che desiderano ardentemente i dolci la sera di iniziare con una tazza di tisana e vedere se questo fa il trucco.

Prendendoti il ​​tempo per far bollire l’acqua, mettere in infusione il tè e prenderne una tazza, ti stai dando spazio per considerare il desiderio e per sentire quella pienezza della cena che potrebbe non averti ancora raggiunto. Se finisci il tè e scopri che il desiderio è ancora lì, è molto probabile che tu voglia o abbia davvero bisogno di quella cosa.

Cosa brami?

Inoltre, pensa alle caratteristiche di tutto ciò che desideri. Ad esempio, se si tratta di patatine, possiamo determinare che forniscono sale, grasso e croccantezza. Solo una patatina andrà bene, o lo scricchiolio, diciamo, di sedano condito con un sano burro di arachidi riempirebbe lo stesso vuoto?

La tua voglia è emotiva?

Considera che spesso le nostre voglie derivano da luoghi emotivi. Mi sento ansioso/triste/felice/arrabbiato, quindi voglio mangiare cioccolato/pizza/caramelle. O uno spot televisivo per un cibo malsano altamente trasformato ha innescato un desiderio che ora devo soddisfare?

Se riesci a riconoscere che il tuo desiderio proviene da un luogo emotivo, c’è qualcosa che ti piace sostituirlo? Il più delle volte, fare una breve passeggiata, scrivere un diario o chiamare un amico può distrarti da quei sentimenti e riempire il vuoto.

Prove recenti rivelano che le voglie possono essere associate a segnali di accumuli di grasso in una determinata parte del corpo [source]. E una nuova area di studio è il ruolo che alcuni batteri nell’intestino svolgono nella creazione del desiderio di cibi diversi [source].

Capire le voglie all’estremità sana dello spettro va oltre l’emotivo e l’abituale a volte, e per arrivarci, devi immergerti nella scienza dietro di loro. Se desideri qualcosa di specifico, cosa chiede il tuo corpo?

Voglie di zucchero

Lo zucchero è il carburante preferito del nostro cervello e qualcosa che siamo stati programmati biologicamente per cercare, quindi ha perfettamente senso che le voglie siano spesso guidate dallo zucchero [source]. Sfortunatamente, la nostra biologia non ha raggiunto il fatto che di questi tempi c’è zucchero disponibile in abbondanza, quindi il desiderio di cose dolci merita un ulteriore livello di premura.

Il desiderio di zucchero può essere correlato alla fatica e al modo in cui il tuo corpo cerca carburante veloce per andare avanti. Un’altra cosa da considerare è se potresti venire giù da uno “sballo” di zucchero perché l’ultima cosa che vuoi fare è ripeterlo anche se le tue voglie potrebbero salire alle stelle in quel momento.

Lo zucchero può essere molto assuefante, con un percorso di ricompensa che rafforza ulteriori voglie [source]. È noto che una dieta ricca di zuccheri altera i livelli di serotonina nei periodi di stress, probabilmente aiutando con l’ansia [source].

Recenti studi sugli animali hanno rivelato che un cambiamento nell’ambiente, inclusi più spazio e arricchimento come lettiera migliore, spazio riparato e meno isolamento, ha ridotto i comportamenti di ricerca dello zucchero [source]. Quindi, per estrapolarlo agli esseri umani, potrebbe essere che i fattori ambientali contribuiscano in qualche modo alle nostre voglie di zucchero.

Una volta che ti sei abituato a un gusto dolce, può essere scioccante sostituire quei cibi con quelli meno dolci. La buona notizia è che le papille gustative cambiano e puoi uscirne riducendo a poco a poco le sostanze zuccherine. Dopo un po’, rimarrai sorpreso dal sapore dolciastro di alcune cose quando pensavi che stessero bene.

Se hai voglia di dolci, cerca di attenerti a cose come la frutta che viene confezionata naturalmente con fibre alimentari, sostanze nutritive e minerali. Mi piace anche abbinare cose dolci con alcune proteine ​​e grassi sani, come una manciata di noci, che aiutano la glicemia a rimanere stabile e, a loro volta, aiutano a tenere sotto controllo le voglie.

Voglie di grasso

Il desiderio di cibi grassi e grassi spesso segnala che hai bisogno di un po’ di grasso. Sembra abbastanza semplice, no? I nostri corpi dipendono dagli acidi grassi essenziali per molte funzioni vitali e abbiamo bisogno di grassi per assorbire le vitamine liposolubili A, D, E e K.

Se ti trovi con un prurito impercettibile per i cibi grassi, prova a sostituire i cibi spazzatura standard e i grassi raffinati di bassa qualità con grassi sani, come quelli che si trovano in avocado, noci, olive, semi di chia/canapa/lino, olio di cocco e Olio MCT.

Non fraintendermi, se hai voglia di una pizza, ci sono momenti in cui solo una pizza va bene, ma vale la pena chiedersi se di tanto in tanto basterebbe un toast di avocado condito con olio d’oliva. O forse iniziare la giornata con un latte macchiato all’olio MCT potrebbe aiutare a ridurre le tue voglie di cibi grassi nel corso della giornata.

Considera anche che spesso i cibi grassi offrono i nutrienti necessari, come latticini di alta qualità per calcio e B12, e i pesci grassi (come il salmone o lo sgombro) contengono acidi grassi omega-3, che potrebbero essere esattamente ciò che il tuo corpo sta chiedendo.

Voglie di sale

Proprio come lo zucchero, il sale può diventare un po’ un gusto acquisito che devi eliminare. Ma in determinate situazioni, il desiderio di sale può anche indicare la necessità di minerali ed elettroliti che hai perso a causa dell’attività.

Mio marito è un atleta di resistenza di livello d’élite il cui fabbisogno di sale è più alto del solito su base regolare, ma in particolare durante una gara. In realtà mastica pastiglie di sale lungo la strada e dice che può dire che i suoi elettroliti sono tornati in equilibrio quando le pastiglie iniziano ad avere un sapore disgustoso. Ma quando ha bisogno di sale, hanno un ottimo sapore!

Ma le statistiche mostrano che la maggior parte delle persone che seguono una dieta occidentale (che non corrono maratone) sono sovraccariche di sale a causa delle elevate quantità contenute negli alimenti trasformati (ad esempio, condimenti per l’insalata, salsa di pomodoro, tutti i cibi in scatola e confezionati) per farli insaporire buono anche se possono stare sullo scaffale.

L’assunzione media giornaliera di sale è di circa 10 g, che è più di due volte i consigliati 4 g al giorno [source]. Quindi è difficile esaurirsi e probabilmente c’è un’altra ragione per le voglie.

Il desiderio di sale può anche essere un segno che sei disidratato, poiché il sodio aiuta il tuo corpo ad aggrapparsi ai liquidi. Non è un caso che le donne incinte spesso bramano cibi salati poiché il loro fabbisogno di idratazione aumenta, così come il loro bisogno di minerali che si trovano spesso nel sale.

Voglie di cioccolato

Il cioccolato merita una menzione speciale qui poiché è uno dei cibi più bramati di cui sentiamo parlare e ha un pacchetto unico di dolcezza, grasso del burro di cacao e (quando parliamo di roba di buona qualità) è anche ricco di antiossidanti e minerali [source].

Il cacao contiene magnesio e, poiché si ritiene che il magnesio aiuti a rilassare i muscoli, forse non è un caso che il desiderio di cioccolato tenda ad aumentare quando le donne hanno le mestruazioni.

Se hai voglia di cioccolato, concediti un quadrato o due delle cose buone, scure per quanto riesci a sopportarle, e vedi se questo fa il trucco. Puoi anche provare a preparare il budino di avocado al cioccolato, che combina i grassi salutari degli avocado con i minerali del cacao in polvere e un tocco di sciroppo d’acero per la dolcezza.

Affrontare voglie malsane

Dopo aver dato una buona occhiata a un particolare desiderio, osservare quando accade e considerare esattamente cosa c’è nel cibo per cui ti stai struggendo, saprai se è basato sulla salute o sull’abitudine.

La ricerca ha dimostrato che un ripensamento del quadro utilizzato per fare le scelte alimentari può avere un impatto sulle voglie. Ai partecipanti sono state fornite informazioni sui nutrienti in alcuni alimenti e i ricercatori hanno notato un cambiamento nelle loro voglie malsane. I partecipanti non solo hanno fatto scelte alimentari più sane, ma hanno anche ridotto il loro apporto calorico e hanno persino sviluppato il desiderio di cibo sano e nutriente [source].

Questo articolo è stato esaminato dal punto di vista medico dalla dott.ssa Gina Jansheski, un medico autorizzato e certificato dal consiglio che esercita da più di 20 anni. Scopri di più sui revisori medici di Hello Glow qui. Come sempre, questo non è un consiglio medico personale e ti consigliamo di parlarne con il tuo medico.

Articoli Correlati

Back to top button