Niños Envueltos

Niños envueltos (bambini incartati) sono un piatto tipico dei gastronomi di Cile, Argentina e Uruguay composto da fettine sottili di carne arrotolate e farcite con diversi ingredienti.

Cosa sono i niños envueltos?

In origine “niños envueltos” è il nome dato alle famose foglie di vite ripiene di carne e riso della cucina mediorientale (chiamate dolmas), così come alla versione a base di foglie di cavolo (sarmi). Tuttavia, si ritiene che questa ricetta sia stata portata in Uruguay durante il XX secolo da immigrati italiani che avevano già adattato il piatto dal Medio Oriente.

La versione che ha raggiunto il continente americano ha cambiato principalmente la collocazione della carne: invece di essere parte del ripieno, è diventata l’”involucro” di ognuno di questi piccoli pacchetti. Tipicamente si utilizzano fette sottili di carne di filetto di manzo, che vengono farcite con formaggio, uovo tritato, pancetta, carota, prezzemolo, aglio, ecc., e poi passate nella farina per farle rosolare in padella.

Qual è l’origine del nome?

Sebbene non esistano teorie certe sul curioso nome di questo piatto, si ritiene che possa essere dovuto al modo in cui i bambini venivano avvolti nelle coperte per tenerli al caldo.

Considerando che il nome “niños envueltos” non viene dato solo agli involtini di carne ma anche a ricette a base di foglie (vite, cavoli, bietole, ecc.), potrebbe essere considerato abbastanza esatto.

Come fare i niños envueltos

I niños envueltos sono davvero facili da realizzare e, sebbene siano tradizionalmente fatti con carne di manzo, è possibile utilizzare altri tipi di carne come pollo, maiale o anche pesce (come sarebbe il caso del famoso piatto argentino chupin de pescado).

Esistono molte altre varianti: è possibile farcirle con diversi tipi di verdure, formaggio, prosciutto, pancetta, o semplicemente con un po’ di aglio e prezzemolo tritato per accentrare tutto il loro sapore al centro (ed è l’ideale se sono spennellate con un po’ di senape prima di sigillarli).

Una volta scelti i ripieni, vanno arrotolati con sufficiente pressione in modo che non si allentino e fissati con uno stuzzicadenti in modo che rimangano tali. Per una cottura perfetta, l’ideale è prima farli rosolare in padella con un filo d’olio e poi aggiungere brodo e vino rosso (coprendo solo ⅓ della loro grandezza) in modo che cuociano bene, possibilmente a pentola coperta.

Infine, al momento del servizio, viene preparata una delicata salsa di pomodoro per accompagnarli, e di solito vengono serviti con purè di patate o riso bianco, anch’essi ricoperti da un po’ di questa deliziosa salsa.

Altre ricette con involtini di carne

Come accennato in precedenza, ci sono un gran numero di ricette che possono essere realizzate con bistecche arrotolate o pollo. Questi sono alcuni dei più popolari, insieme a niños envueltos.

Il chupin de pescado argentino è un piatto molto tradizionale in cui i filetti di pesce bianco vengono arrotolati su se stessi e cotti in una salsa di pomodoro e cipolla, insieme a pezzetti di peperone e patate gialle.

francese Cordon bleuchiamato anche San Giacomo o cachopo in Spagna, è una preparazione tipicamente fatta con pollo o maiale e farcita con prosciutto e formaggio che viene poi pastellata e fritta, per un risultato più croccante.

In Ucraina esiste un piatto simile chiamato pollo alla Kiev, con la differenza che il suo ripieno è tradizionalmente burro freddo che, una volta cotto, si scioglie e conferisce a tutta la preparazione un gusto ineguagliabile.

Il tradizionale matambre arrolladomolto popolare in Argentina (e simile all’involtino di carne consumato nel resto del mondo) viene preparato stendendo un grosso pezzo di carne che viene farcito con carota, uovo sodo, cipolla verde, aglio e talvolta formaggio, e bollito per molte ore in modo che la carne sia molto tenera e si sfaldi al taglio.

In Italia, involtini (chiamato anche rollatini) sono solitamente realizzati con fette sottili di melanzane, che vengono leggermente impanate e ricoperte di ricotta e spesso altri formaggi e condimenti, prima di essere arrotolate e infornate. Si possono preparare anche con vitello, pollo o pesce al posto delle melanzane.

Niños Envueltos

envueltos

Tempo di preparazione1 ora

Tempo di cottura1 ora

Tempo totale2 ore

Portata: portata principale

Cucina: argentina

Porzioni: 6 pezzi

Calorie: 279kcal

Autore: Mani che fanno cose

Istruzioni

involtini di carne

  • Stendere le bistecche su un piano di lavoro e appiattirle con un batticarne. Condire con sale e pepe.

  • Cospargete di prezzemolo tritato e disponete pezzi di carote, fettine di cipolle, lardelli, uovo sodo (facoltativo) e condite con sale e pepe.

  • Cospargete la superficie molto leggermente di farina.

  • Arrotolate bene le bistecche avvolgendo il ripieno e chiudetele con due stuzzicadenti per evitare che si aprano durante la cottura.

  • Passateli nella farina e picchiettateli per eliminare la farina in eccesso. Mettere da parte.

  • Scaldare 6 cucchiai di olio in un forno olandese antiaderente a fuoco medio.

  • Rosolare leggermente i niños envueltos su entrambi i lati e rimuoverli. Mettere da parte.

Salsa

  • Riscalda lo stesso forno olandese, dove dovrebbe rimanere dell’olio, a fuoco medio.

  • Aggiungere gli spicchi d’aglio, la cipolla e lo scalogno.

  • Rosolare per 2 minuti, mescolando continuamente e aggiungendo gradualmente i 2 cucchiai di olio.

  • Aggiungere origano secco, chiodi di garofano, concentrato di pomodoro, brodo di manzo o vegetale e vino bianco.

  • Mescolare e aggiungere i pomodori a dadini.

  • Condire con sale e pepe e aggiungere lo zucchero di canna e la noce moscata.

  • Coprire e cuocere per 1 minuto.

  • Aggiungere i niños envueltos, coprire e cuocere a fuoco medio-alto per 2 minuti.

  • Abbassare la fiamma e cuocere a fuoco lento per 35 minuti a fuoco medio-basso.

  • Servire con purè di patate o patate in umido, al forno o saltate.

  • Cospargere con prezzemolo fresco prima di servire.

Valori nutrizionali

Niños Envueltos

Quantità per porzione

Calorie 279 calorie dai grassi 180

% Valore giornaliero*

Grasso 20 g31%

Grassi saturi 3 g19%

Grassi trans 0,1 g

Grassi polinsaturi 11g

Grassi Monoinsaturi 5g

Colesterolo 62 mg21%

Sodio 88 mg4%

Potassio 533 mg15%

Carboidrati 17 gr6%

Fibra 3g13%

Zucchero 9 g10%

Proteina 5 g10%

Vitamina A 4425UI89%

Vitamina C 21 mg25%

Calcio 57 mg6%

Ferro da stiro 1 mg6%

* I valori percentuali giornalieri si basano su una dieta da 2000 calorie.

Fonti

Hands Doing Things nasce da un’idea di Sabrina e Bianca, che hanno unito la loro passione per il cibo con le loro carriere professionali di scrittura, fotografia e regia.

Articoli Correlati

Back to top button