Come ridurre i livelli di prolattina naturalmente? Dieta indiana per ridurre la prolattina

“Pro” nella parola prolattina significa produrre e “lattina” si riferisce alla lattazione o al latte. La prolattina è un ormone che viene rilasciato dalla ghiandola pituitaria per promuovere la produzione di latte nelle madri che allattano. I livelli di prolattina sono alti durante il periodo dell’allattamento. Il range normale di prolattina in una donna che non allatta è inferiore a 23 ng/ml. Ma l’alta prolattina senza allattamento potrebbe indicare alcune complicazioni come periodi irregolari, PCOS o infertilità. La prolattina inibisce l’ovulazione, quindi porta a mestruazioni irregolari e infertilità. Continua a leggere per sapere come ridurre i livelli di prolattina in modo naturale e la dieta indiana per ridurre la prolattina.

Sintomi di prolattina alta

  • Mestruazioni irregolari
  • Amenorrea
  • Forti sbalzi d’umore pre-mestruali
  • Forti mal di testa
  • Tenerezza del seno
  • Secchezza vaginale
  • Acne e irsutismo
  • Perdita di libido
  • Vampate

Cause di alta prolattina

La prolattina può essere elevata a causa di vari motivi. La prolattina alta è una delle numerose cause di eccesso di androgeni e può essere confusa con la sindrome dell’ovaio policistico o PCOS. I livelli possono essere alti a causa di vari motivi che devi escludere, come;

  • Fase di lattazione
  • Fase follicolare precoce
  • Controllo tra le 8:00 e le 12:00
  • Digiuno
  • Idratazione
  • Post pasti o
  • Dopo l’allenamento
  • Fatica
  • Esercizio eccessivo
  • Abbuffarsi
  • Alcol
  • Malattia della tiroide
  • Alcuni farmaci
  • Pillole anticoncezionali ormonali
  • Abuso di alcool
  • Malattia renale o epatica
  • Prolattinoma

È sempre necessario trovare la causa principale dell’aumento della prolattina. Questo rende il trattamento molto semplice. Nel frattempo, insieme al trattamento, una dieta appropriata e una routine di allenamento aiutano a ridurre la prolattina in modo naturale.

Come ridurre i livelli di prolattina naturalmente?

Se ti stai chiedendo come ridurre i livelli di prolattina naturalmente? Dieta indiana per ridurre la prolattina

La meditazione aiuta a ridurre lo stress del corpo e della mente. Con livelli di stress elevati, il corpo rilascia prolattina in eccesso per aumentare l’immunità per combattere lo stress. La meditazione aiuta a calmare i nervi ea mantenere l’equilibrio ormonale. Regola gli androgeni, riduce la prolattina e aumenta i livelli di estrogeni. La meditazione aiuta l’ovulazione regolare e le mestruazioni. Ogni giorno 20 minuti di meditazione aiutano a regolare i livelli di prolattina.

Una femmina ha bisogno di un minimo di 6-8 ore di sonno. Dormire a sufficienza controlla i livelli di cortisolo, regola la melatonina e bilancia gli ormoni. Un sonno profondo riduce anche lo stress e gli ormoni correlati.

Un leggero allenamento cardio, rimanere attivi tutto il giorno e non tenere la mente inattiva a lungo aiuta a mantenere i livelli di prolattina. L’allenamento cardio rilascia un ormone del benessere che riduce lo stress del corpo e della mente. Riduce i livelli di cortisolo e prolattina. Gli allenamenti regolari aiutano nella perdita di peso, nella gestione della PCOS e nel mantenimento dei livelli ormonali. Un allenamento di mezz’ora insieme all’essere attivi tutto il giorno manterrà sotto controllo i livelli di prolattina.

L’alcol altera gli ormoni nel corpo. Aumenta i livelli di prolattina e cortisolo e induce infiammazione. La birra è direttamente collegata all’aumento dei livelli di prolattina. Ridurre l’alcol riduce automaticamente i livelli di prolattina.

Gli zuccheri nel sangue alti indicano insulino-resistenza, accumulo di grasso e squilibrio ormonale. Mantenere gli zuccheri nel sangue entro intervalli normali assicura che i livelli di prolattina non aumentino.

Consumare una dieta organica, ricca di carboidrati complessi, moderata in proteine ​​e grassi e sufficiente in vitamine e minerali.

Dieta indiana per ridurre la prolattina

Se ti stai chiedendo come ridurre i livelli di prolattina in modo naturale? Ecco una dieta indiana per ridurre i livelli di prolattina in modo naturale.

I carboidrati complessi controllano il picco di zucchero, riducono la resistenza all’insulina e aiutano la perdita di peso. Alti livelli di zucchero aumentano la secrezione di prolattina a causa degli alti livelli di acidi grassi e della diminuzione dei recettori dell’insulina. Consumare miglio, grano integrale, crusca, quinoa e frutta e verdura intera.

Le proteine ​​sono necessarie per la produzione e la regolazione degli ormoni. Le proteine ​​ti mantengono sazio più a lungo, hanno una maggiore sazietà, aiutano la perdita di peso e gestiscono la resistenza all’insulina. Includi alimenti come uova, pollame, latte e prodotti a basso contenuto di grassi, noci e semi, dals e legumi. La soia e i prodotti hanno proprietà simili agli estrogeni che controllano e gestiscono i livelli di prolattina.

L’acido grasso Omega 3 aiuta a ridurre l’infiammazione nel corpo causata dall’eccesso di prolattina. Omega 3 aiuta anche a ridurre la resistenza all’insulina. Includi noci come noci, semi come semi di lino e semi di chia. Consumare olio d’oliva che è ricco di omega 3.

Bassi livelli di vitamina E possono innescare un’elevata secrezione di prolattina. L’aumento del consumo di vitamina E ridurrà naturalmente i livelli di prolattina. Consuma cibi come semi di girasole, arachidi, zucca, peperone rosso, broccoli, olive, cavoletti di Bruxelles, avocado, spinaci secchi di albicocca e uova. Se la dieta è carente di vitamina E, puoi iniziare con un supplemento di 300 mg al giorno solo con il permesso e la prescrizione del medico.

La vitamina B6 favorisce la secrezione di dopamina. La dopamina riduce naturalmente i livelli di prolattina nel corpo. Aiuta anche a ridurre la produzione di prolattina. Puoi consumare cibi ricchi di vitamina B6 come banane, datteri, fichi, uvetta, jackfruit, latte, patate dolci, uova e avocado.

Gli integratori di zinco per via orale aiutano a ridurre i livelli di prolattina. 25 – 40 mg di zinco al giorno daranno i risultati desiderati. Consultare sempre un medico prima di iniziare con qualsiasi integratore. Il sovradosaggio potrebbe causare mal di testa, diarrea, vomito e indigestione. Per evitare questi effetti collaterali iniziare sempre con una dose più piccola e ricontrollare i valori di prolattina nel sangue.

Gli alimenti lattogeni sono generalmente consumati dalle femmine che allattano per promuovere la produzione e la secrezione di latte materno per il bambino. Ma se la donna non sta allattando e tuttavia i suoi livelli di prolattina sono alti, deve evitare cibi lattogeni. Questi alimenti includono aglio, basilico, bajra, avena, fieno greco, riso integrale, orzo, semi di crescione e semi di finocchio.

Come ridurre i livelli di prolattina naturalmente? Dieta indiana per ridurre la prolattina

Esempio di dieta indiana per ridurre i livelli di prolattina in modo naturale

Stomaco vuoto: Noci ammollate (1 dattero, 1 albicocca, 2 noci, 10 uvetta nera)

Prima colazione: 1 tazza di latte di soia + 2 frittate di albumi o 1 piccolo Moonglet con paneer + chutney verde

Metà mattinata: 1 frutto (100 -150 g)

Il pranzo: 1 tazza di insalata + 2 pulka integrali + 1 tazza di verdure + 1 tazza di Dal + 1 tazza di cagliata o 1 bicchiere di latticello

Merenda: 1 tazza di tè verde + 1 tazza di nachni arrostiti o sfoglia di riso o 1 Khakra

Cena: 1 tazza di insalata + 1 tazza di Daliya o quinoa + 1 tazza di verdure a foglia verde + 1 bicchiere di latticello

Ora di andare a letto: 1 cucchiaino di semi di chia imbevuti con 1 tazza di acqua tiepida e succo di limone

Nota finale:

Ogni donna è unica. Scegli tu il trattamento più adatto a te. Consultare sempre un professionista certificato prima di iniziare qualsiasi trattamento o integratore. Consulta un dietologo registrato per apportare modifiche alla dieta per ridurre naturalmente la prolattina nel tuo corpo. Spero che questo articolo su come ridurre i livelli di prolattina in modo naturale e la dieta indiana campione per ridurre i livelli di prolattina in modo naturale ti aiutino. Per un piano dietetico personalizzato, inviaci un’e-mail a [email protected]

Articoli Correlati

Back to top button