Caduta di pere e patate gratinate – Ricetta facile da preparare

Questo è un bel lato salato con un pizzico di dolcezza delle pere… ottimo per una serata autunnale! —inpatskitchen

ingredienti
  • 1 cipolla grande, affettata molto sottilmente

  • 2 cucchiai di burro

  • 4 patate Yukon Gold medie, affettate sottilmente e bollite in acqua per 5 minuti, scolate e asciugate

  • 2 pere Bartlett, sbucciate, private del torsolo e affettate sottilmente

  • 1 tazza metĂ  e metĂ  o crema leggera

  • 1/2 cucchiaino di sale

  • 1/4 cucchiaino di pepe bianco

  • 5 o 6 grattate di noce moscata

  • 1 1/2 tazze di formaggio svizzero grattugiato finemente (ho usato il groviera) diviso

Indicazioni
  1. In una padella grande, soffriggere la cipolla affettata in 2 cucchiai di burro fino a quando leggermente caramellata (circa 10 minuti a fuoco medio). Accantonare.

  2. In una piccola casseruola, scaldare metĂ  e metĂ  fino a ebollizione e ridurre di circa 1/3. Aggiungere il sale, il pepe bianco e la noce moscata. Fuori dal fuoco, aggiungi 1/2 tazza di formaggio.

  3. In una teglia ben imburrata (io ho usato un ovale da 9 x 11 x 2 pollici), adagia 1/3 delle patate, leggermente sovrapposte. Metti 1/2 delle pere sopra le patate.

  4. Cospargi le cipolle caramellate sullo strato di pere e poi sovrapponi il secondo terzo delle patate seguito dal resto delle pere. Metti sopra le patate rimanenti.

  5. Versare il composto di panna e formaggio sulla casseruola, seguito dalla restante tazza di formaggio.

  6. Cuocere, coperto, a 350F per 1 1/2 ore. Scoprire e continuare a cuocere altri 15-20 minuti.

Penso di aver preso il mio amore per il cibo e la cucina da mia madre, che era una cuoca straordinaria. Avrebbe iniziato a cuocere e congelare un mese prima di Natale per ospitare la nostra grande casa aperta nel pomeriggio di Natale. Ho guardato e ho imparato… fino ad oggi cerco di non procrastinare quando si tratta di intrattenere. Il mio stile culinario è praticamente ovunque, anche se sono decisamente incline alla cucina greca e italiana. Oh sì, aggiungi anche un po’ di Cajun!

Articoli Correlati

Back to top button